Questo sito utilizza solo cookie tecnici, secondo la normativa vigente, non č tenuto a chiedere consenso in quanto necessari a fornire i servizi richiesti. Se vuoi saperne di più clicca qui
Accetto

Idee di trading per la settimana dal 12 al 16 Dicembre 2016

Buongiorno Traders,

osservando i grafici a mercati fermi ho individuato alcuni potenziali setup che potrebbero formarsi nella settimana entrante e tutti inerenti alle valute oceaniche AUD e NZD, che nella fine della settimana appena passata hanno iniziato a muoversi rompendo degli importanti livelli di prezzo. 

AUDCAD

Cominciamo subito con AUDCAD dove abbiamo ancora una posizione a mercato. Dopo aver rotto il livello di supporto a 0.98 il prezzo ha segnato nuovi minimi ed ora è in fase di ritracciamento che potrebbe durare fino alla media mobile blu o meglio ancora fino alla gialla in corrispondenza anche della trendline discendente. Si potrebbe quindi approfittare di un segnale di debolezza per entrare a mercato short e, come dicevo nel video, per chi fosse già a mercato, di spostare lo stop a pari. Ovviamente una chiusura oraria al di sopra della trendline invaliderebbe il tutto.

Cambio AUDCAD grafico H1

 

AUDUSD

Situazione molto simile sull'Aussie. Dall'immagine sotto si può vedere che il prezzo sta scambiando al di sotto della trendline rialzista tracciata su H4 a partire da fine Novembre che insieme alla resistenza in zona 0,75 forma un wedge di compressione.

Cambio AUDUSD grafico H4

A questo punto scendendo di timeframe, andando quindi sull'orario, quello che dobbiamo fare è attendere un respiro ed entrare a mercato solamente dopo  che questo ci abbia mostrato un segnale di debolezza e non prima, in quanto potrebbe trattarsi semplicemente di una falsa rottura (bear trap).

Cambio AUDUSD grafico H1

NZDUSD

Situazione incerta ma molto interessante sul Kiwi. Infatti il prezzo, pur seguendo un trend di medio a rialzo, si trova ora in fase di compressione. Pertanto in questo caso non prenderemo iniziative ma lo osserveremo per poi accodarci al movimento che deciderà di intraprendere. Di seguito la situazione sui grafici H4 e H1 per maggiore chiarezza.

Cambio NZDUSD grafico H4

Cambio NZDUSD grafico H1

NZDCHF

Cercheremo di riprendere la tendenza rialzista attendendo un ritracciamento in area 0,72. Una chiusura H4 al di sotto della trendline rialzista invaliderebbe tutto lo scenario in quanto il prezzo potrebbe lateralizzare o addirittura cambiare tendenza. Per entrare a mercato quindi dovremmo necessariamente attendere un nuovo impulso long sui supporti.

Cambio NZDCHF grafico H4

Bene, per oggi è tutto... il mercato tuttavia è in continuo movimento, pertanto qualora dovesse offrirci nuovi spunti operativi ve li segnalerò.

Stay tuned e Buon Weekend!

Nicola